Costa Amalfitana
Promontorio di Palinuro
Tramonto a Palinuro
Arco Naturale

Traumi

TRAUMI DELLA CUTE

1. CONTUSIONE: la cute viene a contatto con un oggetto piatto e non c'è la rottura della cute stessa. A seconda della botta si può avere un livello di impotenza funzionale (es.lopez --> bloccati; lividi --> dolore cutaneo)
2. ABRASIONE: contatto della cute con una superficie piatta, c'è la rottura della cute stessa (es.sbucciatura).
3. FERITA O TAGLIO: contatto della cute con una superficie appuntita, ne consegue la rottura della cute e la fuoriuscita di sangue. Verificare la gravità della ferita, se è molto profonda portare con il soggetto all'ospedale; altrimenti tamponare la ferita, applicare del ghiaccio ed, eventualmente, andare all'ospedale.

MUSCOLI

1. CRAMPO: rifiuto totale del muscolo di proseguire l'azione, il muscolo non hai più di che nutrirsi. Solitamente si verifica nei polpacci e quadricipiti dopo uno sforzo fisico prolungato; bisogna fermarsi immediatamente.
Tempo di recupero: varia in base all'entità del dolore.
2. CONTRATTURA: raggruppamento di un certo numero di fibre muscolari; avviene soprattutto quando si fa uno sforzo fisico massimale a freddo, senza un adeguato riscaldamento.
Tempo di recupero: una settimana.
3. STIRAMENTO: il muscolo si rompe in una certa frazione, può avvenire perchè è stato usato troppo o perchè si fa uno sforzo fisico freddo. In caso di stiramento non bisogna mai massaggiare il punto interessato dal dolore perchè si aumenta la rottura del muscolo. Applicare il ghiaccio e stare fermi senza muovere la parte interessata.
Tempo di recupero: due o tre settimane.

4. STRAPPO: rottura totale del muscolo, può avvenire in diverse parti:
- nel mezzo del muscolo stesso;
- nel punto in cui il muscolo si attacca al tendine;
- nel punto in cui il tendine si attacca all'osso.
In questa situazione la parte interessata è da operare.
Tempo di recupero: due o tre mesi.

OSSA E ARTICOLAZIONI (unione di due o più ossa - omero, radio)

1. DISTORSIONE: storta della caviglia, uscita temporanea di uno dei capi articolari e il suo successivo reinserimento senza rottura. Si verifica solamente la rottura dei capillari e si forma il livido od un'eventuale gonfiore.
Tempo di recupero: può variare a seconda del soggetto, solitamente una o due settimane.
2. SUBLUSSAZIONE: c'è la fuoriuscita del capo articolare che non rientra, ma non provoca la rottura dei tendini e legamenti; si verifica solo l'allungamento dei tendini. Applicare del ghiaccio e andare al pronto soccorso.
Tempo di recupero: uno o due mesi.
3. LUSSAZIONE: fuoriuscita del capo articolare con rottura di tendini e legamenti. In questo caso bisogna operare.
Tempo di recupero: da quattro a sei mesi.
4. FRATTURA: rottura dell'osso, può essere di vario tipo:
- composta --> l'osso si rompe in un solo punto;
- scomposta --> l'osso si rompe in più punti;
- esposta --> fuoriuscita dell'osso e conseguente rottura della cute.